Crea sito
B2C, BOOKS TO COSMOPOLITANS / Il blog di Umberto Martino

B2C, sceneggiature e film -8- “The Invisible Man” diretto da James Whale

“The Invisible Man” è un film da annoverare contemporaneamente tra quelli di fantascienza, thriller e horror, uscito nelle sale cinematografiche nel 1933 e diretto da James Whale. La sceneggiatura è un riadattamento dell’omonimo romanzo fantascientifico scritto da H.G. Wells. Il trucco cinematografico utilizzato da Fulton per ottenere l’invisibilità consiste nell’aver fatto indossare all’attore Claude Rains un tessuto di velluto nero che gli ricopriva tutto il corpo, viso compreso, mentre le riprese sono state girate su sfondo nero. In seguito sono stati filmati su una nuova pellicola gli sfondi e gli altri personaggi. Infine, le due bobine sono state combinate con la tecnica del “matte painting”. In definitiva le procedure utilizzate sono quella della stampa multipla e del mascherino scorrevole, molto complesse da realizzare negli anni Trenta. L’attore principale è riuscito a “materializzare” le nevrosi dell’invisibile utilizzando sfumature vocali e intonazioni ritmiche. Solo negli ultimi istanti del film comparirà il suo volto ben visibile e privo di bendature.

Il dottor Jack Griffin è un chimico e, lavorando presso un laboratorio analisi privato, scopre una nuova formula composta anche da una misteriosa sostanza chiamata Monocaina.  È un collega del dottor Cranley e anche il fidanzato di sua figlia. Ben presto non si reca più al lavoro e nessuno dei suoi conoscenti riesce a capire dove possa essere andato. Così attendono nell’avvertire la polizia pensando in una sua assenza momentanea causata da imprevisti, anche se la sua ragazza è preoccupatissima. Pochi giorni dopo ad Imping, nel Sussex, un individuo dal viso bendato, con addosso degli occhiali da sole e un lungo cappotto, si aggira misteriosamente nel villaggio e chiede un alloggio presso una locanda pretendendo di non essere assolutamente disturbato. Ma lo strano soggetto inizia a divenire sempre più scontroso fino a delirare in preda a manie di onnipotenza dovute al suo stato di invisibilità che lo spingerà ad uccidere per punire un tradimento e continuare “la sua allucinata strada” verso il potere. Chi si cela dietro questa misteriosa persona e cosa ha a che vedere con il dottor Griffin? Si accorgerà, infine, di aver rovinato la sua vita e quella di altri per una folle idea di onnipotenza?

Il film è prodotto dalla Universal Pictures ed è stato recensito come uno dei migliori degli anni Trenta del Novecento inerenti a questo genere: attraverso una coinvolgente storia di fantascienza si racconta la follia  dell'”invisibile” che, accecato dalla smania di dominio derivante dalla stessa “condizione” in cui versa,  giunge a progettare piani irrazionali e pazzi. Whale, utilizzando un tocco a tratti ironico, sottolinea anche la solitudine che avvolge questa creatura che vuole superare la normalità, giungendo a considerarsi una divinità, e il male che comincia ad insinuarsi lentamente dentro di lui.

(FM, ’17)

the-invisible-man

Bibliografia

https://www.youtube.com/watch?v=_wzAEUCCxCE     (film completo ITA, YouTube)

https://www.youtube.com/watch?v=JSnqD3dYEYE     (film ITA, YouTube)

https://www.youtube.com/watch?v=rpeyzh8R6js          (film completo EN, YouTube)

https://fmovies.is/film/the-invisible-man.ojo48               (film completo EN con sottotitoli)

https://it.wikipedia.org/wiki/L%27uomo_invisibile_(film)

https://en.wikipedia.org/wiki/The_Invisible_Man_(film)

http://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=26729