Crea sito
B2C, BOOKS TO COSMOPOLITANS / Il blog di Umberto Martino

B2C, documentari – “I padroni del mondo -UFO, militari e pericolo atomico-” di Massimo Mazzucco

4 luglio 1947, Roswell, Nuovo Messico. Due anni erano trascorsi da quando i bombardieri “Enola Gay” si erano alzati in volo dalla base militare situata non lontano dal centro cittadino per bombardare le città di Hiroshima e Nagasaki. 4 luglio 1947: in quella giornata di festa nazionale i cittadini affollavano le strade e i dintorni del centro abitato. Durante il primo pomeriggio molti videro uno strano oggetto volante precipitare nella zona desertica, non lontana da quel luogo. Mac Brazel, proprietario di un ranch non distante dalla zona del ritrovamento, fu il primo a rinvenire i resti stranissimi di quello strano velivolo. Con grande stupore raccolse alcuni di quei rottami e li portò allo sceriffo della città. Il primo comunicato stampa pubblicato dalla base aerea di Roswell fu diramato l’8 luglio dello stesso anno, quindi pochi giorni dopo l’accaduto, con la dicitura “disco volante”. Nei giorni successivi il governo si prodigò per insabbiare l’accaduto, cercando di farlo rientrare nella normalità. Ma la psicosi degli ufo si era ormai diffusa e molti iniziarono a visitare Roswell con l’ardente speranza di poter scovare qualche oggetto non identificato. Questo è uno tra gli avvenimenti più eclatanti, ma molti furono gli avvistamenti che si susseguirono durante gli anni. Mentre il governo americano cercava di classificarli come fenomeni naturali, terrestri, falsificati o dovuti ad illusioni ottiche, un’associazione privata di ricercatori e scienziati chiamata MUFON iniziò a raccogliere tutte le informazioni in merito all’argomento in modo asettico, senza interferire con l’intervistato. Ad oggi sono stati catalogati dagli esperti migliaia di casi che sono stati da loro divisi in veri e falsi, anche se un margine di errore esiste. Il registro completo è presente sul sito dell’organizzazione. Sebbene a partire dalla seconda guerra mondiale gli ingegneri di Hitler avessero cercato di costruire velivoli di forma discoidale, i loro tentativi di renderli operativi furono degli insuccessi. La maggior parte degli avvistamenti si concentra nelle zone militari americane e russe dotate di testate nucleari. Ma la circostanza più stupefacente testimoniata dei membri dei vari eserciti è che gli UFO erano intenti o a distruggere  i missili nucleari o disattivare il loro lancio. Fino ai giorni d’oggi i governi hanno tenuto nascosto tutte le informazioni riguardanti i ritrovamenti e la possibilità che esseri alieni abbiano visitato il pianeta Terra. In America la maggior parte dei documenti sono segretamente archiviati al Pentagono come materiale altamente top secret e spesso anche i presidenti non hanno accesso a tali rapporti, sebbene un progetto chiamato “Guerre Stellari” sia stato iniziato sotto la presidenza  di Ronald Reagan il 23 marzo del 1983. Mere scusanti con lo scopo di portare avanti progetti di ricerca nucleare? Psicosi e burle collettive o di singoli individui o verità nascoste da un’élite militare per raggiungere fini a noi sconosciuti? Purtroppo solo pochi possono accedere ad una risposta veritiera a questa domanda, il resto della popolazione mondiale può solo fare supposizioni in merito alle informazioni nascoste.

(FM, ’18)